DIY - Do it yourself

Campeggiare in amaca

Campeggiare in amaca

Sempre più si inizia a scoprire la gioia di dormire e campeggiare in amaca, l’idea è per i campi mobili dove i luoghi di pernottamento sono imprecisati e l’ingombro di un’amaca rispetto ad una tenda è sicuramente inferiore. Lo spirito che anima queste escursioni è sicuramente la voglia e qualche volta la necessita di essere in simbiosi con la natura.

Perché campeggiare in amaca

  • Vivere la natura al massimo. Osserva il tramonto mentre sei sdraiato nel tuo letto, poi le stelle di notte e vedi il sorgere del sole al mattino quando ti svegli. E se sei fortunato forse anche un po ‘di fauna selvatica!
  • Riduci il peso e le dimensioni del tuo zaino optando per un’amaca rispetto ad una tenda. Al più devi aggiungere un tarp per riparti se piove.
  • Non devi avere un terreno pianeggiate come per la tenda, ne senza sassi.
  • Se sai usare un amaca l’esperienza del riposo sarà sicuramente più confortevole del duro terreno.
  • Rimani elevato da insetti terrestri e serpenti e, a seconda della tua posizione, creature velenose.
  • Le amache come comodi posti durante il giorno! Possono persino raddoppiarsi come barella di emergenza o sacco a pelo leggero se necessario.
  • Crea un impatto minimo sull’ambiente e non lasciare traccia.

Periodo estivo

Se parliamo del periodo estivo si semplificano notevolmente le cose, con un amaca da campeggio compressivo di zanzariera si risolve quasi tutto.

Come montare l’amaca :  in linea di massima servono due punti di ancoraggio due corde o cinghie e un amaca.

Non hai la necessità di ricercare due alberi puoi usare tutto quello che ti permette di avere un ancoraggio.. macchina, muri. A che distanza devono essere ancorati i punti è scritto sull’amaca di norma sui 4 metri.

Ma se piove (o pensate che il livello di umidità sia alto) non si può dormire completamente sotto le stelle , il tutto si risolve con un tarp 3×3 con cui si può fare un riparo sopra l’amaca.

Periodo invernale

Ovviamente d’inverno come in tenda si devono applicare dei trucchi per diminuire il problema del freddo.

E’ obbligatorio avere un riparo sopra la testa, e che tra il riparo e il terreno ci sia lo spazio necessario per l’amaca.

Scegliere una posizione naturale che blocchi il vento è importante per esempio è inutile campeggiare in cima ad una collina meglio sul versante dove non batte il vento o con delle barriere naturali alberi dossi… non è utile neanche dormire in fondo alla valle, il calore sale e il freddo scende. E’ utile stare lontani anche da spechi d’acqua o ruscelli che generano una grossa umidità.

Orientamento dell’amaca è importante perché anche lei dovrebbe essere installata perpendicolare alla direzione del vento. Pensa dove sorge il sole è meglio avere più luce possibile che ti riscaldi.

Un altro punto importante è l’isolamento, devi avere un sacco a pelo invernale. L’isolamento di un sacco a pelo è uguale sia sul terreno che in un amaca, il peso comprime l’isolante diminuendolo notevolmente quindi la parte bassa del corpo sarà sempre quella più esposta. E’ per questo che si deve usare un altro isolante (praticamente un altro sacco a pelo) che viene agganciato sotto l’amaca quindi non si comprime con il peso del corpo.

Si possono usare anche i tappetini isolanti da mettere tra l’amaca e il sacco a pelo e in fine non è da sopravalutare i vestiti che indossi, meglio sempre avere più vestiti fini che pochi grossi.

Permessi

Credo che a livello di permessi non cambi nulla tra un amaca e una tenda…