DIY - Do it yourself

Costruire un riparo per la notte

Costruire un riparo per la notte

Può succedere di iniziare un sentiero e pensare che in poche ore saremo arrivati ma alla fine scopriamo che non è cosi e ci ritroviamo nel bosco a decidere cosa fare mentre guardiamo il sole che tramonta, non siamo in una vera situazione di pericolo ancora ma la scelta di camminare di notte in una zona che non conosciamo non è delle migliori, la soluzione migliore è di fare un riparo e pernottare.

Materiale

Il nostro motto è essere pronti quindi al momento della partenza abbiamo nello zaino almeno quanto segue :

  • cordino
  • telo – tenda (tarp)
  • coltello

Questi sono gli oggetti con cui si può costruire un riparo facilmente.
Le caratteristiche fondamentali di un riparo sono sono:

  • coperto possibilmente su tre lati;
  • non troppo alto e ben aderente al terreno, per non disperdere il calore;
  • veloce da realizzare e smontare;

costruito con ciò che ci offre la natura o con un telo occhiellato (telo-tenda) e dei cordini per fare i tiranti;
La prima cosa da fare è cercare un posto adatto dove pernottare, non prendete il primo posto che capita ma osservate bene il territorio.

O meglio vediamo dove non accamparsi

Vicino a/su corsi d’acqua : In Italia i fiumi sono tutti a carattere torrentizio quindi vivono in funzione di pioggia o neve. In estate i temporali estivi sono sempre quelli che rilasciano più acqua in meno tempo. Fiumi, sentieri, corsi d’acqua (anche piccoli) possono diventare pericolosi. Controllate anche i simboli di pericolo di inondazione di solito indicano una vicinanza di una diga o centrale idroelettrica che scarica acqua con cadenza giornaliera.
Sotto scarpate o dirupi : Vento, animali o movimenti tellurici possono smuovere sassi che cascando da altezze anche relativamente basse (3 metri ) causano danni non lievi per chi li prende in testa.
Sotto gli Alberi : per due motivi alberi isolati possono attirare fulmini, alberi di alcune specie in particolare sono soggetti a perdere rami secchi, e spesso sono la casa di insetti e nascono in luoghi umidi (un esempio classico è la querce).
Attenzione agli allevamenti di animali : verificare sempre se non siete su un terreno d’allevamento, un volta ci siamo ritrovati un branco di cavalli al galoppo nel campo, passavano tutte le sere prima di cena.
Umidità : Mai sotto valutare l’umidità, dormire per molte notti di fila all’umido può fare veramente male al tuo corpo, tanto da scoprire quando torni a casa che ti fanno male i ginocchi a fare le scale.
Insetti : verificare sempre la presenza di formicai o altri insetti che hanno magari fatto la loro casa proprio dove voi volete montare la tenda.

Seguono degli schemi per la creazione di un riparo

 

Come si vede dai disegni la fantasia è molto utile in questi casi possiamo adattarci a seconda dei territorio, o del materiale che troviamo, se abbiamo un amaca perché no possiamo dormire li (occhio che il caldo esce dal basso quindi di inverso ci vuole comunque almeno un modulo o qualcosa che isoli la schiena)